festival,  Promo

Suite dialogante di un sognatore

SABATO 25 GIUGNO 2022 – TRENTO, Chiesa del Seminario maggiore, ore 20.30
VENERDÌ 16 DICEMBRE 2022 – PORDENONE, Duomo, ore 20.30

Daria Matiienko, soprano
Irina Dynnikova, mezzosoprano
Anton Radchenko, tenore
Chiara Turrini, voce recitante

ENSEMBLE VOCALE “OTTAVA NOTA”
Salvatore La Rosa
, direttore

ENSEMBLE STRUMENTALE “AD MAIORA”

Martina Brazzo e Maria Sartore, flauti
Anna Rauzi, oboe
Jacopo Di Gennaro, corno inglese
Ivo De Ros e Augusto Palumbo, fagotti
Francesco Bodini, triangolo

Lucrezia Slomp e Antonio Maria Fracchetti, pianoforti

Alessandro Arnoldo, direttore

 

PROGRAMMA

 ALESSANDRO LORO (2001) *: “Suite dialogante di un sognatore”
(su testi di Padre Davide Maria Turoldo) per voce recitante, coro misto e pianoforte a 4 mani

 OTTORINO RESPIGHI (1879-1936): Lauda per la natività del Signore, P 166
per soli, coro, strumenti pastorali e pianoforte a 4 mani

*Prima esecuzione assoluta su commissione del Festival regionale di Musica Sacra

 

LOCANDINA

PROGRAMMINO

 

Note al programma

Composta tra il 1928 e il 1930 sul testo di Jacopone da Todi, la Lauda per la Nativitá del Signore di Ottorino Respighi è dedicata al conte Guido Chigi Saracini, fondatore dell’Accademia Chigiana di Siena. Il brano è strutturato in forma di dialogo tra un Angelo (soprano), Maria (mezzosoprano), un pastore (tenore), un coro di angeli e un coro di pastori, accompagnati da un piccolo ensemble strumentale (due flauti, un oboe, un corno inglese, due fagotti e un pianoforte suonato a quattro mani); particolarmente efficace è l’adozione dei legni per evocare l’atmosfera pastorale. La musica presenta elementi stilistici del periodo tardo romantico e del neo barocco; echeggiano reminiscenze di canto gregoriano. In questa Lauda sono meravigliosamente espressi due aspetti molto caratteristici della personalità di Respighi: un profondo senso della religione e dell’umanità, e l’amore per le forme artistiche del passato che egli fa rivivere nella sua musica di suprema maestria. La Suite dialogante di un sognatore, composta per questa edizione del Festival regionale di Musica Sacra dal giovane Alessandro Loro, è strutturata in sei numeri, sei “entità” musicali dotate ciascuna di voce e personalità proprie e capaci di rappresentare in musica il contrasto presentato dai testi di Padre David Maria Turoldo tra speranza e malinconia attraverso l’utilizzo di sonorità principalmente modali e temporanei accostamenti di sonorità maggiori e minori. (Alessandro Arnoldo).

 

DARIA MATIIENKO è nata a Odessa nel 1998, ha studiato alla scuola del prof. Stolyarsky e presso l’Università Pedagogica Nazionale dell’Ucraina meridionale. Ha partecipato a numerosi concorsi vincendo sempre i primi premi. Nel 2017 è entrata all’Accademia Nazionale di Odessa nella classe di canto lirico, coltivando parallelamente la passione per la coralità ortodossa e facendo parte del coro della Cattedrale Ortodossa di Odessa. È attualmente iscritta al secondo anno di biennio in canto lirico presso il Conservatorio “F.A. Bonporti” di Trento.

IRINA DYNNIKOVA, cantante ucraina, è nata nel 1998. Ha conseguito la laurea musicale presso il Musical College di Donetsk. Ha cantato nel coro della cattedrale di Donetsk e dal 2018 ha intrapreso gli studi operistici alla scuola di Irina Bogacheva a San Pietroburgo. Nel 2019 si trasferisce a Kiev per studiare presso l’Accademia Nazionale di Musica. Attualmente è iscritta al Conservatorio “F.A. Bonporti” di Trento nella classe del prof. Mattia Nicolini.

ANTON RADCHENKO è un tenore ucraino di ventidue anni. Ha iniziato gli studi musicali presso l’RM Glier College of Music in qualità di direttore di coro eseguendo concerti in Ucraina e Europa. Dal 2019 al 2022 è stato artista del coro presso il Kyiv Opera Choir di Kiev. Solista del coro della cattedrale di Kiev, ha pubblicato l’album “Galician Songs”. Frequenta la classe di canto del prof. Mattia Nicolini presso il Conservatorio “F.A. Bonporti” di Trento.

CHIARA TURRINI laureata in Psicologia, già docente di Scienze umane. È voce narrante in percorsi musicali, progetti culturali, opere di compositori classici e contemporanei, presentatrice di eventi artistici e manifestazioni canore. Collaboratrice e voce in programmi radiofonici e televisivi presso la RAI di Trento e con direttori d’orchestra e attori. Attrice in spot, fiction, film, ha lavorato con L. Cavani, M. Bellocchio, D. Vicari, G. Diritti, G. Campiotti e altri. Ha frequentato corsi di dizione e doppiaggio a Trento e Milano.

L’ENSEMBLE VOCALE “OTTAVA NOTA” è nato nell’Altopiano della Vigolana e raccoglie coristi provenienti da esperienze corali pluriennali e dalla consolidata passione per il canto corale. Fondato nel 2019 è stato diretto fin dall’origine dal M° Salvatore La Rosa. Il gruppo affronta un repertorio ampio che spazia dalla musica rinascimentale alla produzione contemporanea, da sacro al profano, con incursioni della tradizione popolare.

SALVATORE LA ROSA, nato nel 1976 è laureato in clarinetto, musica Corale e direzione di coro, composizione e in didattica della musica. Alla guida di gruppi corali ed orchestrali ha effettuato tournées in Austria, Francia, Belgio, Svizzera, Germania, Bulgaria, Polonia, Lettonia, Svezia, Norvegia e Bielorussia, dove ha diretto il coro e l’orchestra dell’Accademia Nazionale di Minsk. Ha tenuto corsi, in qualità di docente di direzione di coro e didattica musicale presso l’Università di Stettino (Polonia), presso l’Istituto musicale superiore di Riga (Lettonia) e presso l’Accademia musicale di Stato di Minsk (Bielorussia). Ha registrato gli album Terra Mia, Appesi ad un fil di voce, Alba d’Incanto e Ricordi. È stato maestro del Coro della Fondazione Teatro La Fenice di Venezia. Sue composizioni e testi didattici sono stati editi da Suvini-Zerboni, Armelin Musica ed Edizioni C.S. Insegna presso il Conservatorio “F.A. Bonporti” di Trento.

 L’ASSOCIAZIONE CULTURALE “AD MAIORA” nasce nel 2016, in seno al suo ensemble vocale, un coro misto (SATB) formato da un gruppo di giovani con pluriennale preparazione musicale, il cui repertorio spazia dalla classicità al contemporaneo, abbracciando alcune tra le pagine più belle e significative della coralità e aprendosi a ogni tipo di esperienza artistica. Nonostante la giovane età, l’Associazione ha già al suo attivo numerose collaborazioni con diverse realtà culturali della Regione (Festival di Musica Sacra di Trento e Bolzano, Società Filarmonica di Trento, Conservatorio Bonporti di Trento, Itinerari Musicali d’Anaunia) tra le numerose altre attività, ha instaurato un gemellaggio con il Magdalene College Choir e le St. John Voices di Cambridge e organizzato il Festival #EffettiCorali. L’Associazione culturale Ad Maiora, ha, inoltre, ideato e realizzato il format Prove Aperte in collaborazione con la Fondazione Caritro, per permettere al pubblico di avvicinarsi, “sbirciando dietro le quinte”, ad una vera e propria prova musicale e al tempo stesso a giovani artisti, di esibirsi in pubblico. Nel corso del 2019 è stata, infine, creata una formazione strumentale, legata all’associazione, varia a seconda delle necessità artistiche, con l’obiettivo di riunire e far esibire giovani musicisti sul territorio (Società Filarmonica di Trento, Il Carnevale degli Animali – Teatro Sociale di Trento, Opening TEDxTrento, “Ubermensh, Superuomo, Oltreuomo”).

 LUCREZIA SLOMP è nata a Trento. Ha completato i suoi studi musicali presso il Conservatorio “F. A. Bonporti” di Riva del Garda con Maria Grazia Petrali, conseguendo il diploma con il massimo dei voti nell’ottobre 2010 e, nel 2014, la laurea di secondo livello in pianoforte ad indirizzo concertistico solistico, con il massimo dei voti, lode e menzione speciale. Si è quindi perfezionata col Maestro Andrea Turini presso l’Accademia musicale di San Giovanni Valdarno e, successivamente, con il Maestro Pietro De Maria, presso l’Accademia di musica di Pinerolo. Ha partecipato a diversi concorsi pianistici nazionali ed internazionali, classificandosi sempre nelle prime posizioni. Ha all’attivo diversi concerti sia in Italia che all’estero, in qualità di solista ed in formazioni cameristiche. Attualmente sta perfezionando gli studi solistici e cameristici con il Maestro Claudio Trovajoli, presso il Pontificio Istituto di Musica Sacra a Roma.

ANTONIO MARIA FRACCHETTI pianista e compositore nato a Trento nel 1991, ha conseguito la laurea di secondo livello in pianoforte con il massimo dei voti e la lode sotto la guida della prof.ssa A. Costa. Si è perfezionato al “Mozarteum” di Salisburgo con I. Rohmann. Vincitore di vari premi, fra i quali il 1° premio nel 10° Concorso Valsesia Musica e il 1° premio nel 23° Concorso J. S. Bach – Città di Sestri Levante. Nel 2009 si è esibito nel concerto KV 466 di Mozart con la Münchner Haydn Orchester diretta da E. Rupprecht a Rovereto. Nel 2015 si è esibito nel secondo concerto in la maggiore di F. Liszt con l’orchestra del Conservatorio di Trento diretta da J. Lombana all’Auditorium S. Chiara di Trento.

  

ALESSANDRO LORO, compositore e musicista, classe 2001. Interessato alla musica fin da bambino, ha iniziato a studiare chitarra classica, coro e teoria musicale. Da sempre affascinato dalla bellezza della musica in tutte le sue forme e dai diversi strumenti musicali, è autodidatta nello studio pianoforte, della batteria e del synth. Recentemente si è immerso nella composizione, con predilezione per l’ambiente classico e i brani sperimentali. Il suo stile è unico nel suo genere, capace di fondere timbri orchestrali tradizionali con strumenti esotici e sonorità elettroniche.

 

 ALESSANDRO ARNOLDO è nato a Trento nel 1989, ha compiuto gli studi musicali e si è diplomato in direzione d’orchestra al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano, sotto la guida di Daniele Agiman. Ha seguito corsi di perfezionamento e masterclass tenute da Riccardo Muti presso la Riccardo Muti Italian Opera Academy, Gianluigi Gelmetti presso l’Accademia Chigiana di Siena, Ernesto Palacio presso l’Accademia del Rossini Opera Festival, intitolata al Maestro Alberto Zedda. Ha diretto numerose orchestre esibendosi in Italia, Austria, Germania, Spagna, Georgia, Croazia, Lituania, Lettonia, Belgio e Repubblica Ceca. Fondatore e Direttore Artistico dell’Ensemble vocale “Ad Maiora”, ideatore e direttore artistico del Festival #EffettiCorali e direttore principale dell’orchestra I Filarmonici di Trento è, inoltre, autore e co-conduttore di trasmissioni radiofoniche di approfondimento culturale, docente presso corsi di perfezionamento musicale e collabora da diversi anni con TEDxTrento e con il centro EURAC Research di Bolzano. Dal 2020 è assistente musicale alla direzione artistica della Società Filarmonica di Trento.

 

In collaborazione con